La Governance

La Governance del Sito è costituita dai rappresentanti delle Istituzioni coinvolte nel governo del territorio su cui il Sito Patrimonio Mondiale di Roma insiste. Inoltre, il sito di Roma comprende una serie di immobili di competenza della Santa Sede che godono del privilegio di extraterritorialità e pertanto la sua gestione investe aspetti propri del diritto internazionale.

A questo scopo, negli anni, sono stati istituiti degli organi di governo collegiali in cui fosse garantita la rappresentanza di tutti i soggetti convolti: l’accordo concluso fra l’Italia e la Santa Sede il 18 febbraio 1984, all’art. 12 espressamente prevede una collaborazione per la tutela dei beni culturali, stabilendo che “La Santa Sede e la Repubblica Italiana, nel rispettivo ordine, collaborano per la tutela del patrimonio storico e artistico”.

Attualmente l’Organo di governo è rappresentato dal Gruppo di Coordinamento Transfrontaliero che coordina la protezione e la tutela del sito transfrontaliero mediante il monitoraggio di esso. A livello internazionale opera quale organismo di raccordo con il Centro e il Comitato per il Patrimonio Mondiale, per il tramite dei Focal Point, designati dalle due Parti, e delle Delegazioni Permanenti dell’Italia e della Santa Sede presso l’UNESCO.

Membri del Gruppo sono le delegazioni delle due Parti, composte dai rispettivi Focal Point e i rappresentanti del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, dei Musei Vaticani, dell’A.P.S.A., del Segretariato Regionale del MIC (ex MiBAC) per il Lazio, degli uffici territoriali del MIC (SSABP di Roma, PAColosseo, PAAppia Antica), della Regione Lazio (Direzione Regionale Cultura e Lazio creativo e Direzione Regionale per le Politiche Abitative e la Pianificazione Territoriale, Paesistica e Urbanistica) e della Sovrintendenza ai Beni Culturali di Roma Capitale.

Il Gruppo è presieduto dal Sovrintendente della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e le funzioni di Segreteria sono assegnate all’Ufficio Sito UNESCO presso la Sovrintendenza Capitolina ai beni culturali – Direzione Valorizzazione e Gestione.

Soggetto Referente: Dott. Claudio Parisi Presicce – Sovrintendente ai Beni Culturali di Roma Capitale

2009-2015Comitato Tecnico-Scientifico,  instaurato attraverso il Protocollo di Intesa siglato il 23 Settembre 2009 tra la Città di Roma, la Regione Lazio, il Ministero per I Beni e le Attività Culturali ed il Turismo ed il Vicariato di Roma e successivamente esteso alla rappresentanza della Santa Sede.
2018-
Gruppo di Coordinamento Transfrontaliero, instaurato attraverso il Protocollo di Intesa tra l’Italia e la Santa Sede siglato il 26 Novembre 2015 e con il Protocollo di Intesa tra il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo, la Regione Lazio e la Città di Roma approvato dalla Giunta Capitolina con Deliberazione n. 297 del 28 Dicembre 2017.